Quando un soggiorno si crede uno studio di registrazione.

Sto uscendo dal torpore dell’inverno. Negli ultimi mesi sono stata sommersa di idee e di spunti ed è ora di raccontarvi almeno alcune delle cose che hanno cominciato a prendere forma.
La prima, quella a cui dedico questo breve, ma intenso post, riguarda una serie di sperimentazioni degli spazi del casale. In passato abbiamo ospitato alcuni corsi – Michele e la sua pasta madre ci sono rimasti nel cuore! – e proposto alcuni appuntamenti, spesso rivolti a una ristretta cerchia.
Ora, invece, abbiamo pensato di dare al nostro soggiorno il brivido di credersi nientemeno che…uno studio di registrazione!
Fortuna vuole che in famiglia ci sia un tecnico del suono e che, all’inizio dell’anno, ci si sia ritrovati a sfornare idee, desideri, progetti. E la prima cosa che è nata sono stati una serie di giorni intensi e pieni di musica durante i quali il nostro soggiorno ha letteralmente cambiato faccia!

voltidipietra_studio

Che cosa succede quando si mettono assieme una serie di musicisti e artisti di varia natura? Potete vederlo in questo video, con la neve fuori, il fuoco acceso e una sfilza di strumenti pronti ad essere usati.

O ascoltarlo qui (una delle varie tracce registrate in quei giorni)

Ci pare che il soggiorno sia stato ben felice di ospitare questo primo esperimento. Anzi, io sono abbastanza certa che ci abbia anche preso gusto, quindi stiamo già pensando a come inserire questo genere di eventi nell’insieme delle cose da fare a Volti di Pietra.
Nel frattempo, se vi interessa rimanere aggiornati sulle varie iniziative seguite Radio Naki e la pagina di Volti di Pietra su Facebook 😉

Tags:

No comments yet.

Leave a Reply