(calde) news di inizio autunno! ;)

Ogni tanto spariamo dalla circolazione.
Come in queste settimane di fine stagione, quando l’estate agli sgoccioli lascia il passo all’autunno e i lavori in vista dell’inverno occupano con prepotenza le nostre giornate (e la nostra mente).
In più, abbiamo fatto una capatina al nord, in quella che – chi ci conosce già lo sa – sarà la nostra casa per buona parte della stagione fredda. D’altra parte, quale posto migliore della Danimarca per godersi un po’ di caldo? Per chi se l’era dimenticato, siamo quelli delle idee geniali, ma anche dei colpi di testa e del gusto dell’avventura. Non a caso abbiamo preso al volo l’occasione di dividerci un po’ qua e un po’ lassù, senza abbandonare il nostro amato (e conquistato!) B&B.

Quindi siamo dovuti scendere a qualche compromesso e, in primis, sacrificare la stagione invernale, almeno per il momento.
In molti ci avete detto che è un peccato e, fatecelo dire, un po’ è vero. Quando nevica, tutto il micro borgo di Ca’ Montanaro è magico. Regala silenzio e impone l’assenza di fretta. Stimola lo spirito di adattamento e rende meravigliosa una serata davanti al fuoco, con un bicchiere di vino e un po’ di cioccolata.

Natale a Volti di Pietra ;)

In attesa di vedere come si evolverà la situazione nei prossimi anni, però, non ce ne staremo con le mani in mano. Fra le altre cose, vogliamo approfittarne per fare qualche miglioramento al sistema di riscaldamento, per rendere la struttura più confortevole. E il primo passo sarà…una stufa a pellet per il soggiorno!
Voi non potete immaginare il sorriso da cretina che campeggia sulla faccia di Serena da quanto ha firmato l’ordine. Però chi ha seguito le nostre vicende invernali può immaginare la gioia. Perché si comincia a rendere tutto più efficiente, più caldo e, non ultimo, più sostenibile.

È un primo passo per dire addio al GPL che alimenta il nostro riscaldamento a pavimento, che al momento è la grande macchia nera sui nostri tentativi di diminuire l’impatto ambientale di Volti di Pietra. Perchè va bene usare detersivi ecologici, saponi artigianali, lampadine a basso consumo, ecc., ma provare a intervenire a monte è sempre stato il primo dei nostri pensieri.
I nostri piani erano più complessi (avevamo dubbi?), ma decisamente fuori dalla nostra portata. Per fortuna stare quassù ha sviluppato le nostre abilità di problem solving e di incastro, così alla fine abbiamo mosso il primo passo.
Vi terremo aggiornati sugli sviluppi. Intanto aspettiamo con trepidazione la nostra nuova stufa!

Ricapitolando, fra 2 settimane andiamo in vacanza, ma i lavori continuano!
C’è ancora tempo per i saluti. Nel frattempo, ricordatevi che ci sono ancora due weekend utili per venire quassù a godervi la vista dei monti e andare a scoprire sentieri e borghi 😉

Untitled

Tags:

No comments yet.

Leave a Reply