2013, non ti temiamo! (anzi, ti aspettiamo con ansia)

Mentre ci prepariamo a salutare questo 2012 pregustando una camminata di mezzanotte e un bicchiere di vin brulè, cadiamo nella moda dei resoconti e scriviamo anche noi qualche riga, pensando a questo 2012 e all’anno che ci aspetta. Fosse per me vi racconterei tutto, di questo lungo anno che si è chiuso con l’apertura di Volti di Pietra: dell’infinita attesa delle chiavi, dei lavori che abbiamo fatto prima fuori, alle prese con un numero imprecisato di rovi, e poi dentro, combattendo con ragnatele, scorpioni, centimetri di polvere e chili di abbandono. Non voglio annoiarvi, quindi se vi va di ripercorrere con noi gli ultimi 11 mesi, abbiamo raccolto in un tag la nostra storia prima dell’apertura ufficiale del bed & breakfast. Come dire: il nostro 2012 in una manciata di post! Sono le storie più significative, quelle che dicono qualcosa di più di questa combriccola un po’ improvvisata che si è ritrovata a vivere un sogno rurale senza alcuna esperienza, ma con grandi aspettative e determinazione.

Parliamo invece del 2013!
Dicevamo, nessuna esperienza e grandi aspettative. Beh, abbiamo lasciato da parte la vita di città senza rimpianti e ci siamo dati da fare, aiutati da un numero davvero commovente di persone (grazie, ancora, a tutti). Per l’anno nuovo ci ripromettiamo di diventare più bravi sia nella cura del giardino che nei lavori di manutenzione, cercando di improvvisare solo quel tanto che serve a non annoiarsi mai (non che ci sia davvero il rischio, sia chiaro!).

Ecco, quindi, un piccolo elenco di ciò che vorremmo migliorare o cominciare nel 2013.

Sostenibilità 1. Nonostante i buoni propositi, mancano ancora molte cose da migliorare e sistemare, non ultimo l’impianto di riscaldamento che vorremmo diventasse sempre più autonomo rispetto al famigerato bombolone. Quindi, soldi permettendo, lavoreremo per una maggiore integrazione con il solare termico, per la raccolta dell’acqua piovana, per il composter per il nostro futuro orto.

Sostenibilità 2. Va bene l’occhio di riguardo per l’ambiente, ma come la mettiamo con la vita quotidiana? Ben vengano la sostenibilità economica (altrimenti tutti questi bei cambiamenti e miglioramenti come lo facciamo?) e quella dello spirito, che il 2012 ci ha lasciato un po’ a corto di fiato.

Incontri, progetti, ecc. Ci piacerebbe portare dentro al B&B una serie di persone e saperi che pensiamo possano essere utili a noi e ad altri curiosi (ospiti, compaesani, chissà). Quindi ci ripromettiamo di non lasciar cadere nessuna idea a priori e di sognare sempre un po’ in grande. Che alla fine, si sa, le cose più belle arrivano sempre perché si lascia andare un po’ la corda.

Abbiamo aperto da pochissimo (la storia in post, non l’avrete mica saltata vero?!) e speriamo che il 2013 possa essere l’anno in cui imparare sempre di più, aggiungere cose per stare (e farvi stare) sempre meglio e cominciare a vedere i frutti di questo lungo 2012.

Auguri a tutti! :)

Tags:

No comments yet.

Leave a Reply